Caricando...

Ingrandisci immagine

Media Key n. 299 (arretrato)

Codice prodotto: arr_mk299


Prezzo: 10.00

Il cuore verde dell’Italia

Uno degli scatti più belli del nuovo Calendario Lavazza, affidato quest’anno al famoso fotografo Mark Seliger, campeggia sulla copertina di questo numero di Media Key. Come sempre l’ideazione creativa è stata condivisa dalla grande azienda italiana con l’agenzia torinese Armando Testa. Quest’anno il leit motiv è l’amore, e quale paese potrebbe essere più romantico e passionale dell’Italia? Ecco, quindi, intrecciarsi le immagini dove i protagonisti – lui, lei e il caffè – sono ritratti in angoli romantici e suggestivi della nostra penisola, come Venezia, Capri, Napoli e la campagna toscana. In Italia, grazie alla passionalità ma anche alla bellezza dei paesaggi e dei tesori artistici, l’amore sboccia con più facilità che in ogni altra parte del mondo: questo il concept dietro al calendario, che diventa anche una campagna stampa e outdoor nelle più importanti città europee. Un altro calendario molto atteso, del quale parliamo tutti gli anni, è quello di Campari. La principale novità dell’edizione 2011, presentata alla stampa internazionale a Milano, è sicuramente il protagonista maschile, Benicio Del Toro, che spezza una lunga catena di bellissime attrici e modelle. L’obiettivo del grande Michel Comte ritrae il carismatico attore portoricano circondato da splendide donne, in quello che può definirsi un thriller cinematografico. Benicio Del Toro, esperto d’arte, si trova a dover smascherare un pericoloso trafficante d’opere false, trascinato dalla protagonista femminile. Alla fine trionfano naturalmente i ‘buoni’. Ma il fulcro di questo speciale fascicolo di Media Key, distribuito in tiratura supplementare alle fiere Greenergy Expo ed EnerSolar+ in programma a Milano dal 17 al 19 novembre, è la sostenibilità e il pensiero verde. Eccoci quindi alla sezione Green Economy & Social Responsibility. Partiamo con una intervista esclusiva al Ministro Stefania Prestigiacomo, che ci svela i punti già raggiunti durante i due anni di mandato e quelli ancora da raggiungere in tema di sostenibilità, energia pulita, centrali nucleari, inquinamento. Ci focalizziamo, a questo punto, sull’interessante libro di Diego Masi dal titolo Go Green, che illustra i principi della green economy spaziando dalla politica alla comunicazione e sottolineando come gli italiani siano sempre più sensibili al tema della sostenibilità e dell’ambiente. Enipower, la società di eni per le attività di generazione di energia elettrica, sta completando la sostituzione degli impianti tradizionali con moderni impianti a ciclo combinato e Giovanni Milani, Amministratore delegato, ci spiega come. Solsonica, azienda leader nella produzione di celle e moduli fotovoltaici, sta crescendo da tre anni senza sosta: scopriamo il perché dalla bocca di Paolo Mutti, Amministratore delegato. Lottomatica continua a promuovere il gioco responsabile e punta sul bilancio sociale. British American Tobacco, che ha acquisito in Italia quello che un tempo era l’Ente Tabacchi Italiani, mette la corporate social responsibility in primo piano. Lo speciale Green Economy & Social Responsibility prosegue con una serie di articoli di approfondimento legati a convegni molto importanti che su questi temi si sono svolti recentemente a Milano e a Roma. Ecco, quindi, l’Italian Green Day, in occasione del quale si è parlato della crescita possibile dell’economia verde in Italia; Scienza della Sostenibilità, conferenza internazionale che si è svolta a Roma e che ha coinvolto studiosi eminenti, istituzioni e aziende come Fiat, Enel, UniCredit; ‘Una scossa alla città’ ha fatto invece il punto
sull’auto elettrica, citando come esempio la Smart già disponibile. Molto interessante e piena di spunti anche la kermesse ZeroEmission Rome 2010, dedicata alle energie rinnovabili, che ha attirato ben 500 espositori: si è parlato soprattutto di città verdi e auto elettriche. Alcune ricerche di GfK Eurisko mettono a fuoco il tema della sostenibilità ambientale e sociale in Italia, evidenziando come le aziende
siano sempre più responsabili nelle loro strategie di business e come i cittadini siano sempre più consapevoli dei problemi ambientali. Molto interessanti, infine, i dati messi a
punto dallo European Green City Index che rivelano come Copenhagen sia la capitale più verde d’Europa, seguita da Stoccolma, Oslo, Vienna, Amsterdam e Zurigo. La capitale italiana, Roma, è al quattordicesimo posto. Buona lettura!

Si può pagare con carta di credito o Bonifico bancario. Per maggiori informazioni vai alla pagina Modalità di pagamento